top of page

Respighi Suite

Antiche Arie e Danze per Liuto
arrangiate per ensemble

RESPIGHI Suite (1)-1.jpg

Le Antiche Arie e Danze per liuto sono una raccolta di libere trascrizioni da brani per liuto del XVI e XVII secolo, realizzate da Ottorino Respighi e organizzate in tre suites per diversi organici orchestrali.
Nel 1917 Respighi realizzò la
Prima suite, nel 1923 la Seconda Suite, nel 1931 la Terza Suite.
La moglie Elsa le raccolse e le riordinò tutte nel 1937.
Nel nostro arrangiamento originale le otto parti reali che compongono l’ensemble cercano di riprodurre tutti i colori orchestrali pensati da Respighi, con l’intento di creare una sintesi affascinante tra il garantire la presenza di strumenti fondamentali per Respighi, come l’arpa e il clavicembalo, ed il ricercare un suono nuovo e moderno con l’inserimento di fisarmonica e basso tuba.


ORCHESTRA DEL BARACCANO
direttore Giambattista Giocoli


violino Gabriele Bellu
flauto e ottavino Claudia Piga
clarinetto basso Davide Braco

tromba Luca Piazzi
arpa Alice Caradente

fisarmonica Raffaele Damen
clavicembalo Chiara Cattani
basso tuba Gianluigi Paganelli

 

arrangiamenti

Fabio Codeluppi, Giambattista Giocoli e Filippo Mazzoli

direzione organizzativa Nella Belfiore
foto, grafica e web Paola Perrone
 

RESPIGHI suite
Antiche Danze ed Arie per Liuto
arrangiate per ensemble

PRIMA SUITE
arrangiamenti Fabio Codeluppi

Simone Molinaro:
Balletto detto "Il Conte Orlando" (1599)
Allegro moderato

Vincenzo Galilei: Gagliarda (155?)
Allegro marcato - Andantino mosso

Ignoto: Villanella (fine sec.XVI)
Andante cantabile
 

Ignoto: Passo mezzo e Mascherada (fine sec.XVI)
Allegro vivo - Vivacissimo



SECONDA SUITE
arrangiamenti Fabio Codeluppi

Fabrizio Caroso:
Laura soave, Balletto con gagliarda,
saltarello e canario
(1581)

Andantino - Allegro marcato - Andantino

Jean-Baptiste Besard: Danza rustica (1617)

Allegretto

Ignoto, con Marin Mersenne: Campanae parisienses - Aria (sec.XVII)

Andante mosso - Largo espressivo

Bernardo Gianoncelli detto Il Bernardello: Bergamasca (1650)
Allegro

TERZA SUITE
arrangiamenti Giambattista Giocoli e Filippo Mazzoli

Ignoto:
Italiana (fine sec.XVI)
Andantino

Jean-Baptiste Besard: Arie di corte (sec.XVI)

Andante cantabile - Allegretto - Vivace
Lento con grande espressione
Allegro vivace - Vivacissimo - Andante cantabile


Ignoto: Siciliana (fine sec.XVI)
Andantino

Lodovico Roncalli: Passacaglia (1692)

Maestoso - Vivace

ORCHESTRA DEL BARACCANO

L'Orchestra del Baraccano nasce all'interno delle attività del Teatro del Baraccano di Bologna, dove viene realizzato un progetto di produzione e ricerca sul teatro musicale da camera. È stata fondata nel 2013 ed è diretta dal suo direttore artistico Giambattista Giocoli.
L’Orchestra ha prodotto numerosi spettacoli di teatro musicale sia autonomamente sia in coproduzione e collaborazione con altri soggetti. L’obiettivo dell'Orchestra è suonare, con formazioni per orchestra da camera, opere musicali originariamente composte per grandi orchestre, producendo nuove partiture suonate "a parti reali”.

Orchestra del Baraccano.jpg


Tra le produzioni ricordiamo: lo spettacolo L’histoire du Soldat di Igor Stravinskij; 4th Gustav Mahler, la Quarta sinfonia di Mahler, arrangiata per orchestra da camera; il progetto All’Opera!, sinfonie, intermezzi e ouverture dell’Opera lirica italiana ed i musical A Little Night Music e Sweeney Todd di Stephen Sondheim. Nel 2017 ha realizzato Popular songs, con solista Cristina Zavalloni; un nuovo L’histoire du soldat con la voce recitante di Ivano Marescotti ed   Il Barbiere a Fumetti, "Il Barbiere di Siviglia" per musica, animazioni e fumetti Manga, disegnati da Tsukishiro Yuko, in coproduzione internazionale con il Giappone. Nel 2019, in occasione del 100 anni della nascita del Bauhaus, ha prodotto il concerto IMMUTEA 1919, in collaborazione con Bologna Design Week. Nel 2021 sarà il centro degli appuntamenti di Respighi project, un progetto sul musicista e compositore bolognese Ottorino Respighi e di Progetto Kafka. Nel 2022 è stata il fulcro del progetto PON VoltONE su AIDA, una riduzione dell’Opera di G. Verdi per ensemble e voce recitante.
Nel 2022, con il programma RESPIGHI suite, è stata in tournée in Repubblica Ceca e Polonia, nel 2023 in Ungheria e nel 2024 in Croazia.

GIAMBATTISTA GIOCOLI 

Inizialmente clarinettista, nato nel 1976 a Matera, studia clarinetto nella sua città natale diplomandosi poi al Conservatorio di Bologna. Come strumentista studia con Perrone, Quarenghi, Tirincanti, Pay e Carbonare, iniziando subito una intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Effettua registrazioni per Radio italiane ed estere, incidendo diversi cd di musica classica e contemporanea. Per 10 anni collabora con le stagioni liriche e sinfoniche dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna con la quale effettua molteplici tournée in Italia e all’estero. Ha collaborato con gli ensemble di Musica Contemporanea FontanaMIX di Bologna e con l’ensemble Sentieri Selvaggi di Milano, con una attività concertistica in Europa e Asia.

Nel 2013 debutta come direttore d'orchestra nella produzione di Musical americani e nello stesso anno fonda 

Giambattista Giocoli1_edited.jpg

l'Orchestra del Baraccano, con la quale produce progetti di Teatro Musicale da camera e progetti sinfonici che porta tutt’ora in tournée. Dal 2015 collabora come direttore ospite con l'Orchestra della Fondazione Toscanini di Parma e dal 2017 con l’Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro. Nel 2018 inizia a collaborare anche con la Fondazione Orchestra Lucana e i Virtuosi dell’Opera Italiana. Nel 2022, con la sua Orchestra è stato in tournée in Polonia e Repubblica Ceca, nel 2023 in Ungheria e nel 2024 in Croazia.

E’ direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna e del progetto di ricerca e produzione di Teatro Musicale ATTI SONORI di Bologna.
 

 

bottom of page