1 febbraio, ore 18
Associazione Culturale Lucerna
Museo Ebraico Bologna
Centro Ceco Roma

WIEGALA

non siamo mai rimasti seduti a piangere sulle rive di Babilonia e il nostro desiderio di cultura è uguale alla nostra volontà di vivere”.
Viktor Ullmann, compositore, deceduto ad Auschwitz

 

Se ci interroghiamo nel profondo del cuore su che cosa realmente abbisogniamo oggi, noi esseri umani, l'unica risposta che sorge spontanea è semplicemente: di "gesti umani". Sempre di più infatti, sembra che ci stiamo allontanando dalla nostra umanità.

Per il "Giorno della memoria" abbiamo scelto alcuni brani di compositori con significative esperienze di vita, dai valori umani limpidi e apertamente testimoniati con le loro azioni.

Nelle loro composizioni si avvertono attraverso il linguaggio della musica sentimenti di sofferenza, pathos, melanconia per la lontananza dai propri affetti e dai propri cari a cui corrispondono anche espressioni di speranza, amore ed indomabile anelito di vita.

Proviamo una sincera emozione a suonare, cantare e ascoltare le note e le parole di questi autori, ed è come sfiorare con la mano il bassorilievo delle loro vite, segnato da numerose crepe e fratture, da dare la sensazione che possa sgretolarsi da un momento all'altro. Invece no, egli rimane imperituro, e ci trasmette ancora i propri inesauribili valori ed una fede ostinata di vita e relazioni che non conosce ripensamento.

Ilse Weber, Ullmann, Eben, Bloch e Dvorak non erano semplicemente degli artisti ma dei veri e propri maestri di vita. L'amore che portavano dentro di sé non si limitava al cerchio della loro famiglia, alla loro nazione o alla loro religione ma era un amore universale che li accompagnava ovunque e permeava ogni cosa.

Nel programma musicale per la serata del "Giorno della memoria" vorremo riproporre l'emozione di un incontro con questi autori, la sensazione di poggiare per un instante la nostra mano sulla superficie ruvida della loro vita e ricevere attraverso la loro musica un abbraccio che risveglierà in noi sentimenti e pensieri sopiti, quella scintilla che scalda l’anima al sacro fuoco dell'amore che arde ma non consuma. 

Andrea Doskočilová    mezzosoprano

Petr Pospíšil                 viola

Monika Fenyešová      pianoforte

con la partecipazione di 
Lorena Passuti e Chiara Accroglianò

Biglietto unico 10€

© 2023 by THEATER COMPANY. Proudly created with Wix.com
 

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • White Google+ Icon